Un polo scientifico sulle nano energie a Gubbio con le menti di Perugia e di Urbino

Gubbio scienza 2017Nel Patto Urbino-Gubbio siglato dagli amministratori di un comprensorio dove i monti Strega, Catria e Nerone fanno da cerniera e che le impegna a potenziare la viabilità tra l’Alta Umbria e la provincia di Pesaro Urbino ed include anche il sentinate, il sindaco di Gubbio Filippo Maria Sturati ha agganciato lo sviluppo dei territori non solo al turismo lento, al tempo libero ma anche all’idea dello sviluppo di un polo scientifico concentrato sulle nanoenergie.

Nella conferenza stampa di presentazione di “Gubbio Scienza 2017”, che si svolge dal 30 giugno al 9 luglio 2017, il professore ordinario di Fisica Sperimentale presso il dipartimento perugino Luca Gammaitoni ha evidenziato in tutti i suoi dettagli quanto questa iniziativa cerca di creare i presupposti di quello che sarebbe un Polo Scientifico vocato alle micro e nano energie per l’uso domestico e l’alimentazione di dispositivi elettronici portabili.

Gubbio Scienza 2017 1Una tecnologia in continua evoluzione che darà nel prossimo futuro il ritmo al nostro quotidiano e monitorerà ogni nostra attività. Dalla salute agli impegni, nei spostamenti e la domotica. Un potenziale di sviluppo infinito con ricadute importanti nella comunicazione, la microelettronica, l’artigianato avanzato, i materiali high tech, la meccatronica e le energie rinnovabili. “E mira – ha dichiarato- a fare collaborare le eccellenze del mondo universitario umbro e marchigiano e le imprese ed è stato collocato a Gubbio proprio per la sua posizione baricentrica  rispetto a cinque grandi università, quelle di Perugia anche con la Stranieri e quelle marchigiane di Ancona, Camerino, Urbino.”

Il progetto prevede anche un Centro di alta formazione assieme alle Università del territorio, che offra corsi di specializzazione post laurea con master e dottorati di ricerca; un Centro di divulgazione scientifica con la creazione di un museo della scienza ed un Incubatore d’impresa capace di favorire la crescita e lo sviluppo di start-up tecnologiche nelle tematiche del centro di ricerca in collaborazione con altre istituzioni già operanti.

Gubbio Scienza 2017 2“Gubbio Scienze 2017 ”  un grande evento multiforme che nel cercare i suoi sponsor già cerca di convincere aziende, enti, università a collaborare per la creazione di un polo scientifico ma sopratutto di costruire una nuova high economy. E’ dieci giorni di approfondimento con convegno, workshop, attività in piazza per adulti e bambini, stand per le aziende, Summer School, laboratori per i giovani. Il tutto voluto dall’Università degli Studi di Perugia- Laboratorio Nips, dipartimento di Fisica e Geologia e dal Comune di Gubbio, con la partecipazione di POST Museo della Scienza di Perugia, Psiquadro e Wisepower srl. 

L’evento scientifico sarà articolato in quattro sezioni:

  • INTERNATIONAL CONFERENCE: dal 3 al 7 luglio al centro Convegni Santo Spirito di Gubbio si terrà un convegno scientifico internazionale dedicato al tema delle micro energie. MICRO ENERGY vedrà la partecipazione di numerosi scienziati provenienti da tutto il mondo che si confronteranno su 4 tematiche: micro energy trasformation, dissipation, storage, use.
  • INTERNATIONAL SUMMER SCHOOL: dal 3 al 7 luglio un bel gruppo di studenti provenienti da tutto il mondo potranno seguire lezioni in inglese tenute da scienziati europei e statunitensi. Circa 50 tra dottorandi e post doc approfondiranno il tema scelto “Energy Harvesting:models and applications”. La scuola è organizzata dal laboratorio Nips dell’Università degli Studi di Perugia. Info su http://www.nipslab.org/summerschool2017.
  • SCIENZA IN PIAZZA: Gubbio Scienza 2017 sarà in piazza dal primo al 9 luglio, con molte attività aperte al pubblico, tutte gratuite, pensate per bambini, ragazzi, appassionati e curiosi. Saranno previsti laboratori, caffè scientifici con ospiti nazionali ed internazionali, conferenze divulgative, exhibit interattivi sul tema delle micro energie e del loro uso quotidiano e ci si interrogherà su domande quali “Quanta energia ti serve per ricaricare un cellulare?”, “Quanta energia per i sensori delle auto?”, “Quanta energia c’è nell’Universo?”, “Quanta energia ci vuole per camminare sull’acqua?”.

I caffè scientifici saranno invece 8 con giornalisti e scienziati pronti a confrontarsi con il pubblico.

I laboratori per ragazzi saranno allestiti dalla Perugia Officina per la Scienza e la tecnologia

  • TRASFERIMENTO TECNOLOGICO: Sono state pensate attività specifiche che faranno incontrare il mondo scientifico con le aziende del territorio umbro-marchigiano con incontri formativi mirati alle imprese del settore energia e terziario avanzato. Inoltre saranno allestiti stand espositivi per consentire alle imprese innovative di esporre i propri prodotti e di interagire con gli scienziati internazionali presenti a Gubbio. Su questo fronte fondamentale è la collaborazione con Wispower srl. “Il 7 luglio – spiega l’amministratrice Valentina Bacchettini di Wispower srl – sarà prevista una giornata dedicata alle imprese con numerosi confronti e scambi di idee. 8 aziende umbre e marchigiane avranno la possibilità di presentare i loro progetti innovativi e di incontrare il mondo scientifico. Stiamo cercando di offrire un coinvolgimento capillare delle imprese più piccole. Il tutto grazie alla collaborazione di Sviluppumbria e del gruppo Meccano della Regione Marche.”

Per info e contatti www.gubbioscienza.it
Facebook Gubbioscienza

Categorie correlate:

Il nostro sito usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Clicca Settings per chiarimenti sui diritti della tua privacy o per disabilitare i cookies o su Accetto per accettare le condizioni d\\\'uso, cookies policy e Privacy poilcy e chiudere questo banner. Settings | Accetto