Casa Bau: uno per tutti, tutti per loro

Casa BauSassoferrato – Ospiti importanti quest’anno per la II^ edizione della Festa del Cane Meticcio: l’Associazione Onlus Casa Bau …conosciamoli meglio!
Ospiti importanti perché nel mondo del volontariato animale sono davvero insuperabili. Luciano Alpino e i suoi volontari vengono da Rovato (Bs) e si occupano soprattutto di aiutare cani in difficoltà ed anziani. Fin qui sarebbero uguali alle tante associazioni che ogni giorno lavorano incessantemente per garantire benessere e supporto ai tanti, troppi, animali abbandonati.
Casa Bau ha però una marcia in più…Nella loro sede di Rovato, all’interno di un capannone attrezzato con tutti i comfort di circa 7000 mq e concesso gratuitamente da un amico, accolgono gli “angeli sgangherati” come li chiamano affettuosamente, quegli animali che, vittime troppo spesso della cattiveria umana, hanno perduto la capacità di muoversi a causa delle botte e dei maltrattamenti subiti da uomini senza scrupoli. Ma poiché a Casa Bau tutti hanno diritto a tornare a sorridere, Luciano&company, oltre ad accudirli con amore costruiscono, per gli “sgangherati” a ridotta mobilità, carrozzelle e quant’altro serva a farli tornare a correre felici, cercando successivamente di trovare per loro un’adozione. Il loro motto è già un programma: “Uno per tutti tutti per loro!!”casa bau_5
Alpino ha iniziato per caso riciclando diversi materiali, tubi metallici e rotelle dei pattini o biciclette fino a quelle dei carrelli dei supermercati, riuscendo a realizzare delle piccole strutture mobili adatte ai pelosi più sfortunati provenienti da tutta Italia: “Tutto è partito da un cane che ho trovato agonizzante in un campo, ho iniziato a curarlo e da allora ho capito quanti come lui avevano bisogno di essere aiutati e accolti”, ha dichiarato Alpino nel corso di questi anni a chi gli chiedeva come fosse nata questa passione.
Luciano Alpino e Marco Miola, vicepresidente di Casa Bau, hanno entrambi perso il lavoro e, dato il comune amore per gli animali, hanno deciso di dedicarsi al volontariato. A Casa Bau, con l’aiuto di tanti volontari assistono e curano i cani che arrivano, e in più Luciano e Marco, un ex restauratore di biciclette antiche nonchè progettista di velocipedi su misura, progettano e costruiscono carrellini per cani paralizzati o amputati.
casa bau_2A Casa Bau si aiutano sia i cani abbandonati sia quelli i cui padroni non possono permettersi un carrellino ortopedico, il cui costo può arrivare anche fino ai 500€, riciclando qualsiasi tipo di rotella “qualsiasi tipo, basta che giri”, nonchè materiale di ferramenta di vario tipo (tondini trafilati in alluminio e ferro, morsetti per funi in ghisa e inox, viti, rondelle, dadi), materiali che tutti possono fornirgli contattando l’Associazione.
Storie drammatiche di cani maltrattati, investiti, gettati per strada o nelle discariche in condizioni pietose, ai quali nessuno aveva dato una speranza e che ritrovano la gioia di vivere grazie all’impegno di quest’uomo che, barcamenandosi, con un po’ d’ingenio e creatività, è riuscito a trovare un modo per aiutarli  con il supporto di volontari e donatori.
Di Casa Bau si è occupato anche Edoardo Stoppa, l’amico degli animali inviato di Striscia La Notizia , che è andato a far loro visita e ha avuto modo di apprezzare il grande lavoro che svolgono.

Pamela Damiani@civetta.tv

Categorie correlate:

Il nostro sito usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Clicca su Info per ultriori chiarimenti o su Accetto per accettare e chiudere questo banner. Info | Accetto