Successo per il Formula Challenge Città di Osimo

filippetti_2startOsimo – Archiviata anche la 14^ edizione del Formula Challenge Città di Osimo, una giornata di gara particolare nell’ambiente motoristico, con il circuito cittadino disegnato nella zona artigianale di Via dei Tigli in località Padiglione, e lo staff di Auximon Racing, giunto al decimo anno di organizzazione di questa gara, che ha risposto con la consueta, anzi migliorata qualità.

La singolarità dell’evento che inizia a pomeriggio inoltrato e termina in piena notte con l’illuminazione artificiale, ha permesso di centrare nuovamente l’obiettivo, e non poteva essere diversamente, viste le temperature riscontrate nelle ore centrali di sabato 8 luglio. accorroniLa validità come seconda prova del Campionato Italiano ha permesso di rivedere all’opera belle vetture e ottimi piloti, specialisti di questi tortuosi e nervosi tracciati, caratterizzati da chicanes e allunghi, che permettono le brucianti accelerazioni che tanto piacciono agli appassionati. È tornato il milanese Michele Zaniboni, campione italiano assoluto in carica, con l’inconfondibile Lotus Exige verde, i piacentini Fantesini e Bussandri, la famiglia Pippa con le Delta nere di Marco e del figlio Lorenzo ed altri ancora. Nove i raggruppamenti in gara, con l’8° a catalizzare l’attenzione per il duello per l’assoluto. Il loretano Luca Filippetti sul suo prototipo Luca’s Car-Suzuki ha compiuto una gara in crescendo dopo una sospensione ko in prova. Nella finale ha sbaragliato tutti segnando tempi inavvicinabili, con il solo salernitano Pietro Giordano su Radical a tenere botta e a conquistare il secondo posto assoluto. Si è messo naturalmente in evidenza Zaniboni che nel 5° raggruppamento ha lottato vincendo con Christian Bussandri (Peugeot 208 ecometano) ed ha conquistato il terzo gradino del podio assoluto. Diversi i duelli sul filo addirittura dei centesimi, come nel 1° raggruppamento tra il milanese Emanuele Raul Giora ed il sambenedettese Alessandro Malavolta, entrambi su Peugeot 106, divisi dall’inezia di 35 millesimi di secondo. Le altre vittorie sono andate a l forsempronese Gabriele Giardini (Citroen Saxo), ai piacentini Maurizio Fumi (Peugeot 106) e Stefano Fantesini (Peugeot 106), al milanese Lorenzo Pippa (Lancia Delta Evo), al bresciano Lorenzo Landi (Fiat X1/9) e all’osimano Giacinto Giacché (Fiat 131 Abarth).

zaniboniLa lunga e festosa premiazione, con lo staff organizzatore a prendere gli applausi degli addetti ai lavori, è stata caratterizzata in apertura dalla dichiarazione di Graziella Cingolani, alla regia organizzativa, che ha dichiarato lo stop della gara per le sempre maggiori difficoltà, non ultima la mancata adesione dei piloti della regione che, pur numerosi, non si cimentano in un evento che viene apprezzato da tutti.

Classifica assoluta: 1° Filippetti (Luca’s Car-Suzuki) in 3’47”863; 2° Giordano (Radical SR4) 3’54”164; 3° Zaniboni (Lotus Exige) 3’58”043; 4° Pippa L. (Lancia Delta Evo) 3’58”057; 5° Bussandri (Peugeot 208 metano) 4’00”560; 6° Pippa M. (Lancia Delta Evo) 4’08”102; 7° Accorroni (proto Suzuki) 4’12”573; 8° Ferrari (Renault Clio Cup) 4’14”026; 9° Fantesini (Peugeot 106) 4’14”914; 10° Caprioni (Seat Leon) 4’17”393.

Giuseppe Saluzzi @ civetta.tv

Nelle foto: il vincitore assoluto Luca Filippetti (n°4); il fascino della gara al tramonto; Luca Accorroni pilota-organizzatore con Osimo sullo sfondo; il campione italiano Michele Zaniboni (n°1)

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il nostro sito usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Clicca su Info per ultriori chiarimenti o su Accetto per accettare e chiudere questo banner. Info | Accetto