Ecco la viabilità provvisoria dell’uscita Valtreara a servizio della Ancona-Perugia

ptr

Genga – Dubbi e perplessità sulla viabilità a servizio dell’uscita Valtreara della SS76. Se la nuova bretella, operativa dalla scorsa settimana, risolve in parte il problema del traffico che attraversa il paese di Gattuccio, sta trasformando la stretta e pittoresca strada delle Officine in una fondamentale arteria a servizio dei flussi verso Genga, Sassoferrato, Arcevia e Frasassi. Proprio quella che attraversa l’importante polo turistico di San Vittore e passa sotto la sua Abbazia.
In pratica, uscendo a Valtreara, il traffico è incanalato in una “bretella” che si ricollega in fondo valle ad una rotatoria che smista, a destra, i mezzi pesanti verso Gattuccio, e il resto, a sinistra, verso San Vittore. Il che costringe i camion a risalire la strada delle Officine, che in quel tratto ha una bella pendenza, e a fermarsi in cima allo stop per poter accedere all’unica via per il momento di accesso alla superstrada. Un incrocio reso ancora più impegnativo dal fatto che si trova quasi a ridosso di una curva cieca e in salita.

ptr

Anche per i mezzi non pesanti, la nuova viabilità riserva sorprese. La strada è una comunale che sbuca quasi ad angolo su un ponte molto stretto al termine del quale c’è un passaggio a livello che, ogni giorno, per far passare i treni della tratta Roma- Ancona su un unico binario chiude complessivamente 7 ore su 24. Infine si prosegue passando per una strettoia, quella detta della Centrale, per raggiungere finalmente San Vittore e la rotatoria della Gola di Frasassi.
«È solo una soluzione temporanea – spiega il Comune di Genga. L’ufficio tecnico comunale ha già progettato una rampa che consentirà a chi viene dalla Gola di accedere alla strada delle Officine.» Lunga 120 metri, si posiziona poco dopo il cimitero, è provvista anche di una pista ciclabile e sbuca vicino alle Terme di Frasassi. In corso, l’iter degli appalti. Nelle casse del Comune, Quadrilatero ha già versato i 350mila euro che secondo le stime della Spa il Comune dovrà spendere sull’infrastruttura e per ultimare la rotatoria, da due anni delimitata da spartitraffico in plastica, all’entrata di San Vittore all’altezza dell’ex area mercatale. Lavori che non inizieranno prima della fine stagione turistica.

ptr

«Inoltre – aggiunge il Comune – va tenuto conto che la parte del traffico che proviene da Ancona o che va in direzione Roma sarà assorbita dall’uscita Camponocecchio chiusa per lavori.» Pertanto, la futura viabilità sarà la seguente: a Valtreara si accede e si esce in ambedue le direzioni dalla SS76; a Camponocecchio, si esce solo venendo da Ancona o si entra per andare verso Roma con la novità che non ci saranno più strettoia e semafori. Quadrilatero sta lavorando per realizzare una variante che passerà dietro al paese. La rampa di Frasassi comunque sarà a senso unico e dunque ad uso solo da chi proviene dalla Gola di Frasassi. Il che significa che chi esce da Valtreara per l’entroterra anconetano alla rotatoria dovrà seguire la via attuale imposta ai mezzi pesanti.
Véronique Angeletti @civetta.tv

Il nostro sito usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Clicca Settings per chiarimenti sui diritti della tua privacy o per disabilitare i cookies o su Accetto per accettare le condizioni d\\\'uso, cookies policy e Privacy poilcy e chiudere questo banner. Settings | Accetto