I sindaci del Parco del Monte Cucco e l’istituto comprensivo uniti per i giovani del territorio

ic sigilloSigillo – Giovedì 11 aprile presso l’ufficio di presidenza dell’Istituto comprensivo di Sigillo è stato aperto un tavolo di confronto e di dialogo fra la scuola del territorio e i quattro comuni del Parco del Monte Cucco: Fossato di Vico, Sigillo, Costacciaro e Scheggia e Pascelupo. L’obiettivo è quello di condividere le problematiche scolastiche e sociali dell’area appenninica cercando di migliorare ed ampliare l’offerta formativa. Il tavolo, convocato dalla dirigente scolastica Francesca Pinna a cui hanno preso parte il sindaco di Costacciaro Andrea Capponi, di Fossato di Vico Monia Ferracchiato, di Scheggia Fabio Vergari e di Sigillo Riccardo Coletti, con la partecipazione degli insegnanti Sante Pirrami e Patrizia Viola, è un primo passo che rientra nella più ampia progettazione e riqualificazione dell’area interna della zona sociale 7 dell’Alto Chiascio. Un esempio di dialogo e programmazione che può fungere da modello concreto anche per altre future iniziative che dovranno coinvolgere gli altri comuni presenti nell’area in funzione di un possibile ed auspicabile riordino degli indirizzi scolastici della scuola superiore. Una migliore riorganizzazione della gestione dell’orientamento scolastico sarebbe importante soprattutto alla luce degli ultimi dati evidenziati dal censimento del circolo Acli Ora et Labora di Fossato di Vico in cui si è palesata una costante diminuzione delle iscrizioni dei figli di immigrati nelle scuole secondarie di secondo grado. Riuscire a coinvolgere gli alunni in un percorso scolastico che li renda pienamente soddisfatti e consapevoli delle proprie scelte è un obiettivo prioritario e da perseguire convintamente in sinergia tra istituzioni scolastiche ed amministrazioni locali.

William Stacchiotti@civetta.tv