golosita_eugubine

62 esima Festa dell’uva

Arcevia – Un bel traguardo. La 62esima edizione, si terrà da venerdì 25 a domenica 27. La manifestazione, organizzata dal Comune e dalla ProLoco insieme alle tante associazioni del territorio, prevede un ricco programma per un fine settimana tutto da mangiare e da bere.

arcevia 1Si, perché la Festa dell’Uva di Arcevia ha indubbiamente un punto di forza nella qualità del vino e del cibo che offre ai partecipanti nelle sue caratteristiche Locande del Buon Ristoro. E l’enogastronomia di qualità è un tema che ricorre per tutto il fine settimana, anche oltre l’orario dei pasti. Durante la tre giorni infatti sono molti gli appuntamenti, tra convegni e tavole rotonde, dedicati al vino, all’olio, ai prodotti locali e all’intero paesaggio: tutte cose che ad Arcevia non scarseggiano. Il cibo poi diventa anche competizione, costruendo un ponte che lega la festa di oggi alla tradizione contadina e al passato arceviese: la sfida del “piatto povero”. Ogni Locanda presenterà un piatto tipico locale, antico e povero. Insomma una di quelle pietanze che ognuno di noi ha sentito raccontare almeno una volta dai propri nonni. Il piatto verrà assaggiato da una giuria competente e valutato. Tutto questo alle ore 19 di venerdì, il primo giorno di festa, in modo che chi volesse assaggiare il piatto vincitore avrà tutto il fine settimana per farlo.

arcevia 2La tradizione e la sfida sono le altre due caratteristiche di questa manifestazione.

La prima prende corpo nei giochi popolari della morra e della scoccetta che animeranno Piazza Garibaldi nei pomeriggi di sabato 26 e domenica 27.

La seconda raggiunge il suo culmine nell’ultima giornata di festa, durante la gara dei carri allegorici. Per questa competizione viene deciso ogni anno un tema e quello di questo 2015 è “Expo: nutrire il pianeta”. Ancora alimentazione e cibo dunque, tutto torna.

La sfida dei carri è divertente e pittoresca per il pubblico che li vedrà sfilare lungo il corso e arrivare in piazza. Ancora più emozionante poi è accorgersi di quanta passione viene messa per farli e di quanto tempo e lavoro occorrono per realizzare le proprie idee. Chi vive ad Arcevia sa che settembre è il mese della vendemmia, del vino…e del carro dell’uva: intere serate a costruire, dipingere e decorare.

arcevia 3La Festa dell’Uva di Arcevia è sicuramente cambiata negli anni, così come è cambiata la sua popolazione e il suo modo di vivere l’associazionismo. Arcevia ha 18 frazioni e, in passato, tutte (o quasi) avevano un’associazione che si impegnava a valorizzare la propria piccola parte di territorio. Complice, ovviamente, il maggior numero di residenti che aveva il comune montano. Oggi le frazioni si sono un po’ svuotate e qualche associazione, nel corso degli anni, ha mancato l’appuntamento con la festa. Ma in soccorso sono arrivati i giovani e il loro modo di fare associazionismo: noncuranti dei “confini interni” si sono mescolati e hanno dato vita a nuovi gruppi non meno legati al proprio territorio, anzi. Alla Festa dell’Uva attuale tutte queste associazioni coesistono e danno vita a una manifestazione squisitamente in bilico tra tradizione e innovazione, vecchio e nuovo, liscio e rock’n’roll.

Vedere per credere.

Raffaela Cesaretti@riproduzione riservata

Qui tutte le info: http://www.arceviaweb.eu/arcevia/   https://www.facebook.com/arceviaweb

BrochureFestaUva2015-page-001BrochureFestaUva2015-page-002BrochureFestaUva2015-page-003

BrochureFestaUva2015-page-004BrochureFestaUva2015-page-005BrochureFestaUva2015-page-006

BrochureFestaUva2015-page-007BrochureFestaUva2015-page-008 (1)BrochureFestaUva2015-page-009