golosita_eugubine

Scuola, Sebastiani: “Evitato l’intero orario in pluriclasse per la terza media”

scuola pag 1Cantiano – “Garantire il diritto all’istruzione sancito dalla Costituzione italiana, consentire anche ai ragazzi che vivono nelle aree interne un’offerta formativa di qualità, plessi scolastici sicuri e dotati di apparecchiature tecnologiche, in cui si sperimentano progetti didattici innovativi”. Sono stati questi gli obiettivi prioritari perseguiti dall’amministrazione comunale di Cantiano ha dichiarato il vicesindaco Mirko Sebastiani che ha sottolineato: “Abbiamo raggiunto risultati politici  che sembravano inizialmente insperati, uno su tutti l’incremento dell’organico di fatto che consentirà ai ragazzi della scuola secondaria di evitare l’intero orario in pluriclasse, permettendo ai ragazzi della classe terza di prepararsi in maniera consona all’esame finale. La convinzione che le politiche scolastiche ed educative siano il vero perno da cui prendono corpo prospettive di sviluppo sociale ed economico ci ha spinto, in una fase di grandi difficoltà e ristrettezze finanziarie, ad adottare tutte le misure necessarie affinché le nostre scuole diventino a tutti gli effetti palestre di vita, luoghi ideali in cui allenarsi al rispetto del prossimo, alla cura delle relazioni umane e alla scoperta dei propri talenti. È questa la  missione più difficile ma anche più entusiasmante che ci attende, formare cittadine e cittadini consapevoli, al passo con i tempi, dotati di competenze e capacità decisionali che consentano loro di rendere sempre migliore la società che li vedrà protagonisti, oltre a vivere un’esistenza appagante. In questa direzione  – ha aggiunto  Sebastiani – vanno anche le delibere che hanno lasciate invariate le tariffe a domanda  individuale per il trasporto e la refezione scolastica, la riqualificazione degli spazi esterni, il rifacimento della segnaletica stradale orizzontale nei pressi degli edifici scolastici, azioni che si vanno a sommare  agli interventi per la messa in sicurezza dei nostri plessi scolastici in base al documento di valutazione rischi elaborato da un’agenzia esterna a seguito di numerosi sopraluoghi. Sono già state attivate procedure per la ricerca di fondi finalizzati alla sostituzione degli infissi nelle scuole materna e primaria, messe al vaglio misure di efficientamento energetico degli impianti termici”.

Guido Giovagnoli