Fiera del tartufo, l’ora dei grandi chef: sabato c’è Tina Roche

Tine Roche

Acqualagna – Acqualagna, nella giornata di sabato,  accoglie, chef che sono delle vere celebrità nel mondo: la prima in arrivo è Tine Roche, popolare chef svedese, fondatrice della Cambridge Cookery School & Café, alle ore 17 con l’intero staff della sua scuola prestigiosa e accompagnata da una giornalista della BBC incaricata per la rubrica Good Food a seguire la Roche nella capitale del tartufo. Tutti a lezione, dunque, nel suo cooking show  a base di ingredienti espressione della più originale cucina britannica: cervo, tè Lapsang Souchong, arancia, salsa di vino rosso, purea di patate al tartufo. In apertura della Fiera, un momento particolarmente importante sarà l’inaugurazione della mostra fotografica “Acqualagna Capitale del Tartufo. 1966 – 2015/ 50 anni di Fiera, Storia, Uomini, Passione”. Le bellissime immagini esposte nell’installazione, all’interno del Museo Archeologico Antiquarium Pitinum Mergens, sono quelle contenute nel volume omonimo che raccoglie mezzo secolo di storia, a cura del giornalista Davide Eusebi. Momenti di vita acqualagnese in 50 anni di Fiera con i volti di personaggi illustri amanti del prezioso tubero di Acqulagna.  Il progetto (volume e mostra fotografica), accolto con entusiasmo dall’amministrazione comunale, rappresenta soprattutto un omaggio di riconoscenza a tutti coloro che hanno creato l’evento Fiera, dal 1966 ad oggi. La Fiera del Tartufo di Acqualagna è dedicata anche alle famiglie e ai più piccoli: alle ore 15 i bambini saranno chiamati a realizzare famosi cocktail nel laboratorio “Bambini barman per un giorno” grazie all’Istituto Alberghiero di Piobbico. Saranno infatti guidati, attraverso fantasiose ricette, alla scoperta di aperitivi, drinks di frutta e verdura, come gioia e divertimento, per scoprire un mondo sano di sapori e colori. Sabato 31 ottobre sarà, dunque e ancora, una grande festa. Si continuerà in tarda serata con il ritmo sfrenato del gruppo musicale “Obelisco Nero”: grand ensemble di 14 musicisti, in gran parte diplomati presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Rossini” di Pesaro. La loro  musica è un concentrato di energia trascinante folk etno-mediterranea. Est, Ovest, Nord e Sud, che ad Acqualagna ripercorreranno in un concerto itinerante per l’intera cittadina. E i festeggiamenti del 50esimo continueranno domenica 1 novembre (e poi ancora 7, 8 14, 15 novembre).

Ufficio stampa

Anuska Pambianchi

 

Categorie correlate: