Connessioni internet, le scuole di Cantiano ora viaggiano ad alta velocità

La scuola media di Cantiano

La scuola media di Cantiano

Cantiano – “L’innovazione digitale è sempre stata fra gli obiettivi che ci siamo posti sul fronte delle infrastrutture”. Con queste parole il vice sindaco Mirko Sebastiani annuncia il termine dei lavori di adeguamento del cablaggio fisico con  l’aggiunta di nuove apparecchiature digitali in  tutte le aule dei plessi scolastici di Cantiano. Operazione realizzata grazie ai Fondi strutturali europei di sviluppo regionale per il potenziamento dei punti di accesso alle reti internet.

Finanziamenti ottenuti grazie ad un progetto seguito in stretta sinergia tra l’amministrazione comunale e l’istituto comprensivo “Michelini Tocci”, che ha svolto anche funzione di stazione appaltante. Il vice sindaco Sebastiani illustra l’importanza di questa operazione, sottolineando come dal prossimo anno scolastico anche i nostri studenti potranno usufruire di connessioni internet ad alta velocità e più stabili, che faciliteranno la diffusione  di approcci didattici innovativi e sperimentali.

Il vice sindaco, professor Mirko Sebastiani

Il vice sindaco, professor Mirko Sebastiani

Si tratta di prime importanti misure a cui seguiranno ulteriori azioni, in particolare l’incremento delle  Lavagne interattive multimediali (Lim) con acquisti in conto capitale, fino ad andare a regime avendone una per ogni classe. Siamo certi che questi  interventi  potenzino  i nostri ambienti scolastici con dotazioni  multimediali evolute che, in qualche modo, possono abbattere  il digital divide,  cioè  il divario digitale esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell’informazione e chi ne è escluso, in modo parziale o totale. Si tratta di un ennesimo   passo avanti nell’innovazione tecnologica e nel miglioramento infrastrutturale delle nostre scuole, un passaggio decisivo verso  l’apprendimento di competenze chiave nella società del futuro,  in coerenza con l’accordo di partenariato europeo Education & Training 2020″.

Da segnalare inoltre un intervento prossimo a partire che interessa la scuola dell’infanzia. Non appena sarà concluso l’anno scolastico e cominceranno le vacanze per docenti e bimbi dell’asilo, partiranno i lavori di rifacimento di una parte della copertura della suddetta scuola.

Tale intervento consentirà di rendere perfettamente praticabile e sicura l’ala dell’edificio scolastico che aveva subito danni (infiltrazioni d’acqua) dopo le piogge abbondanti di marzo 2015”.

Guido Giovagnoli@riproduzioneriservata