Pesanti dichiarazioni su twitter. Mastrovincenzo chiede le dimissioni del vicepresidente CORECOM

 

consiglio-regionale-marcheTweet di Francesco Capozza sulla ragazza di Napoli che si è tolta la vita  a causa della diffusione di alcuni suoi video sui social network. Per il Presidente del Consiglio regionale delle Marche si tratta di esternazioni vergognose ed inaccettabili.

Ha suscitato profonda indignazione la notizia riportata da un’agenzia di stampa nazionale, relativa ad un tweet  pubblicato dal vicepresidente del Corecom Marche, Francesco Capozza, nella serata di mercoledì 14 settembre. Riferendosi alla ragazza di Napoli che si è tolta la vita per la diffusione di alcuni suoi video sui social  network, lo stesso Capozza ha usato termini particolarmente pesanti ed offensivi. Immediata la reazione del Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo: “Sono dichiarazioni vergognose ed inaccettabili. Capozza non può ricoprire un minuto di più il suo ruolo di vicepresidente all’interno del Corecom Marche. A poco servono, ora, le scuse affidate a twitter. Chiedo le sue immediate dimissioni”.

Mastrovincenzo ricorda che “proprio il Comitato di cui Capozza fa parte è l’organismo indipendente chiamato istituzionalmente a vigilare sul rispetto dei diritti di libertà dei cittadini in tema di comunicazioni. Lo stesso Comitato si è fatto promotore di uno sportello sperimentale con lo scopo di aiutare concretamente gli utenti della rete nella tutela della propria web reputation. Anche per questi motivi è inconcepibile che chi dovrebbe lavorare per garantire tali diritti, li calpesti invece in modo decisamente inaccettabile.”

Dal Presidente del Consiglio la piena solidarietà alla famiglia della ragazza, già così duramente provata.

Ufficio Stampa Consiglio Regionale Marche

Nessun commento