Il sindaco Piccini: “Mostra del cavallo, la doppia data fa centro”

Cantiano – “Con la novità della doppia data dedicata alla rassegna equina, abbiamo raggiunto i tre obiettivi di fondo che ci eravamo prefissati. Ciò grazie alla sinergia di tutti gli attori che hanno permesso di vivere una 40esima mostra del cavallo completa e suggestiva”. A parlare è il sindaco di Cantiano Alessandro Piccini che entra nel dettaglio: “Minimizzare i costi dell’ente pubblico in chiave logistica, massima ricaduta economica sugli operatori e abbattere, con il doppio week end, la possibilità che eventuali condizioni atmosferiche negative potessero influire sull’esito della kermesse. Questo era quello che volevamo. E se quest’anno il doppio appuntamento era in un certo modo sperimentale, visti i risultati, possiamo ben dire che dal prossimo anno sarà cosa certa senza alcuna esitazione”. Il sindaco non dimentica la bontà del lavoro fatto da ciascuno con la propria specificità… “Penso al centro ippico La Badia, alla Fitetrec Ante, agli allevatori del cavallo del Catria, ai boscaioli e ai loro instancabili muli, all’associazione La Selva e agli operatori commerciali. E poi alle XII Famiglie, alla Popolazione di Chiaserna e ai dipendenti comunali. Ognuno ha creato e garantito secondo le proprie competenze, un cocktail perfettamente miscelato che ha richiamato un pubblico numeroso”. Presenze dalla vicina Umbria, dalla costa, dall’Emilia Romagna e dalla Toscana per almeno, considerando solo l’ultima domenica, 2500 visitatori e appassionati al centro ippico La Badia. “In particolare sono rimasto soddisfatto dai tanti presenti arrivati da Fano e Pesaro, segno che le tradizioni e le tipicità hanno un loro valore storico sul quale puntare in ottica futura. Non tralascio inoltre l’attenzione della Regione Marche che grazie al consigliere Traversini ha consentito la presenza per la prima volta all’evento del presidente Ceriscioli, un bel segnale anche in prospettiva per l’intera manifestazione”. Numeri importanti, attività che hanno destato interesse e attenzioni, sembra proprio che la strada sia quella giusta. “Un arrivederci quindi al prossimo anno, sempre più convinti, determinati, sempre più uniti e forti”, ha concluso il primo cittadino.

Guido Giovagnoli@civetta.tv