Entro il 26, inizia lo sgombero: la fine del calvario del quartiere “La Pescara” a Piano di Frassineta

cantiere 3Sassoferrato – VivaServizi (ex Multiservizi) mette un punto finale al calvario degli 8 condomini del quartiere della Pescara a Piano di Frassineta. Tranquillo rione servito da un’unica strada che finisce in un terreno trasformato dalla Sital di Roma, vincitrice della gara per i nuovi collettori di acque reflue, in un cantiere. Area sulla quale, da cinque mesi, convergono ogni giorno decine di camion carichi di tonnellate di terra. Un vero incubo per gli abitanti del rione  che, prima con pazienza, hanno sopportato i disagi – dopotutto i lavori sono d’interesse per tutto il paese – poi hanno iniziato a lamentarsi con gli operai della ditta, con i dirigenti poi andando direttamente a VivaServizi, la committente. Questa settimana, la misura è stata colma e Viva Servizi, dopo aver più volte ripreso la ditta anche nei suoi pessimi comportamenti con i residenti, ha ordinato lo sgombero del cantiere, la sistemazione della strada danneggiata dai mezzi e dal 26 agosto la rimozione del materiale di risulta.

cantiere 2

«Si tratta di una prima sistemazione – precisa il vice direttore, l’ing. Andrea de Angelis  – dopo si provvederà al nuovo tappetino stradale. I lavori – ricorda – riguardano un sistema di raccolta delle acque non depurate  a servizio del Piano di Frassineta, piazza S, Ugo, Felcioni e le vie Crocifisso, Cagli, San Bernardino, Bramante, Collenuccio, Gellio Egnazio e Vaseria».

Problema risolto dunque a Piano di Frassineto sperando che non diventi un problema per un altro quartiere. Dopo quest’episodio, si è capito che anche se le legge e le norme consentono, rispettando le distanze, di installare un cantiere temporaneo,  la ditta dovrà ragionare come “un buon padre di famiglia”, anzi come  “un buon vicino” e magari questa volta VivaServizi e Sital lasciarsi pilotare dal buon senso dell’ufficio tecnico del Comune. Usare di un diritto male significa abusarne.

Véronique Angeletti@civetta.tv

Foto gentilmente concesse da un residente di uno degli 8 condomini del quartiere.

cantieri 1

 Per saperne di più…

I lavori riguardano le “Opere di collettamento reflui – Agglomerato di Sassoferrato” (CODICE CUP D96D1000002005) e sono finalizzati a collettare le acque reflue non depurate ad idoneo impianto di depurazione al fine di raggiungere la conformità dell’agglomerato medesimo ai sensi della Direttiva 91/271/CEE. Gli interventi previsti a tal fine sono localizzati in:

1. Località Piano Frassineta – zona Mirò;
2. Località Piano di Frassineta;
3. Località Piano di Frassineta – SP16
4. Via Crocifisso 1– lato monte
5. Via Crocifisso 2– lato valle
6. Via Cagli – Depuratore
7. Via Cagli e Via Cappuccini
8. Via S. Bernardino
9. Località Felcioni
10. Località Felcioni – Via Capo del Piano
11. Via Bramante
12. Via Collenuccio
13. Via Gellio Egnazio
14. Via Vaseria – P.zzale Roma
15. P.zza S.Ugo

L’importo di progetto a base di gara è pari a € 1.796.504,43 oltre IVA, di cui € 1.430.359,48 per opere a misura, € 225.859,92 per opere a corpo e € 40.285,03 per oneri in materia di sicurezza. A seguito di gara di appalto con procedura aperta i lavori sono stati aggiudicati alla Società Sital
Impianti Srl, con sede in Roma – via della Stazione di S. Pietro n. 65 -, per l’importo complessivo netto presunto di € 1.285.891,99 con un ribasso offerto del 30,83%.
I lavori sono stati consegnati in data 06/12/2018 e la fine è prevista per il 18 aprile 2020.

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.