Collaudato il tracciato di gara del 54° trofeo Fagioli

Collaudato il tracciato del Trofeo FagioliGubbio – Continuano senza sosta i preparativi per il Trofeo Luigi Fagioli, la cronoscalata umbra che dal 23 al 25 agosto vivrà la 54esima edizione consecutiva a Gubbio. Nuovo capitolo di avvicinamento è stato il collaudo del tracciato di gara, che ha visto gli enti preposti dare l’ok al percorso di 4150 metri che dalla caratteristica città medievale sale a Madonna della Cima. Al collaudo del tracciato scenario delle sfide fra i protagonisti, italiani e stranieri, del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) e degli altri trofei in palio, fra i quali quello dedicato alle auto storiche, erano presenti i delegati di Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Gubbio, Automobile Club Perugia e Polizia Stradale, oltre al direttore di gara Fabrizio Fondacci e, con il presidente Luca Uccellani, al Comitato Eugubino Corse Automobilistiche.Il Trofeo Luigi Fagioli non si ferma mai – ha affermato lo stesso Uccellani –. Il tracciato di gara è quasi pronto e si presenta al meglio delle condizioni dopo tutti gli interventi di ottimizzazione, riasfaltatura e sistemazione di nuove barriere. Naturalmente sul percorso e pure in città i lavori proseguono, in particolare le ripuliture e per quanto riguarda tutte le facilitazioni e l’accoglienza per gli addetti ai lavori e per il pubblico. Il Comitato ha come unico obiettivo che nel weekend di gara tutto sia perfetto per tutti i protagonisti dell’evento, spettatori compresi.” Oltre che sui consolidati o nuovi servizi e istallazioni, gli organizzatori sono al lavoro su tutti gli aspetti che concernono la sicurezza, che vedrà impegnati uomini e mezzi per garantire elevati standard ai servizi sanitari e antincendio, un team di estricazione proveniente dall’autodromo di Misano e ben cento ufficiali di gara, dislocati in poco più di 4 chilometri.

trofeo fagioli gSotto l’egida di ACI Sport, le iscrizioni alla cronoscalata sono aperte fino a tutto lunedì 19 agosto (moduli su www.trofeofagioli.it). Le titolazioni tricolori, la possibilità di ospitare piloti stranieri e il successo ottenuto lo scorso ottobre con l’organizzazione del FIA Hill Climb Masters rendono l’evento umbro una delle salite più ambite d’Europa. Tra le altre iniziative, atteso il raduno Ferrari (iscrizioni fino al 12 agosto) per la prima volta in collaborazione con il Ferrari Club Italia, e la cerimonia di consegna del Memorial Angelo e Pietro Barbetti al bicampione del mondo rally Miki Biasion, nella serata di venerdì 23 agosto, dopo le verifiche sportive e tecniche del pomeriggio e prima dell’accensione dei motori alle 9.30 di sabato per le due prove ufficiali e sempre alle 9.30 di domenica 25 agosto per la disputa di gara-1 e gara-2.

Gianluca Marchese

 

Categorie correlate:

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.