Più grande, più sostenibile, più controllato: il depuratore in località Fornaci funziona a pieno regime

Il depuratore di Sassoferrato in località Fornaci

Il depuratore di Sassoferrato in località Fornaci

Sassoferrato – Dopo due anni di lavoro il depuratore sentinate, posizionato in località Fornaci, senza mai una sola interruzione è entrato pienamente a regime. Viva Servizi Spa, che gestisce il sistema idrico di 43 comuni dell’anconetano e del maceratese e dunque serve 405 mila persone, ci  ha investito 3,2 milioni per ampliarlo, adeguarlo, dotarlo di tecnologie che lo rendono ancora più sostenibile e telecontrollato.

Il depuratore di Sassoferrato in località Fornaci

Sassoferrato è dunque dotato di un depuratore 4.0 a norma, al servizio non più di 3.500 abitanti ma ben di 6.000, concepito per usare meno reagenti al fine di massimizzare la depurazione e dunque molto più rispettoso del fiume Sentino dove versa le acque depurate. Soddisfatto il sindaco Maurizio Greci (aveva seguito tutti i lavori nell’amministrazione Pesciarelli come consigliere comunale con delega all’ambiente ndr). «L’investimento e la nuova progettazione – afferma – dimostrano l’attenzione che la Spa ha per il territorio e la tutela dell’ambiente e che si vede nei 2 milioni investiti per la colletta di tutte le acque reflue (le fogne) del capoluogo nei lavori in corso per le vie del paese».

Politiche che per il direttore di Viva Service, Moreno Clementi, sono nel dna dell’ex Multiservizi.

«Investiamo – spiega – ogni anno un terzo dei 60 milioni del fatturato che percepiamo con le utenze. Queste scelte operative rientrano nella pianificazione strategica del territorio per assicurare uno sviluppo sostenibile e rispettoso dell’ambiente, basato sui limiti normativi e ricercando le migliori tecniche per la massimizzazione dell’efficienza dei processi di trattamento. Lo scopo è ridurre gli impatti ambientali diretti legati alla qualità delle acque allo scarico e dei fanghi in discarica. La fornitura di acque di qualità, i depuratori – incalza – sono servizi  che non possono obbedire ad una mera logica di costi/benefici ma devono essere programmati al fine di soddisfare tutti gli utenti anche sparsi».

Véronique Angeletti

All-focus

Categorie correlate:

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.