Da oggi, Genga-Frasassi è uno dei 5 Paradisi italiani della rete Eden europea

Grotte di Frasassi_ I Giganti-718535TURISMO – La meta “Genga e Frasassi” è stata incoronata “paradiso del benessere” ed entra nella rete Eden, la più grande rete al mondo nel settore del turismo sostenibile. La rete è stata presentata questa mattina nella sede del Ministero per i beni culturali e il turismo ed include le mete wellness italiane eccellenti, vale a dire i luoghi, selezionati dal Mibact e da Enit, che si sono aggiudicati il titolo di “Paradisi del benessere e sono stati premiati dal progetto “European Destinations of Excellence Network”. Le mete entreranno a far parte del circuito che promuove le nuove località salubri. Oltre a Genga-Frasassi, i comuni che la compongono sono la  Valdichiana Senese,  Alto Reno Terme, Duino Aurisina e Manciano.

Il progetto europeo è finalizzato allo scambio di buone pratiche e alla promozione del marketing internazionale del turismo del benessere con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sulla diversità delle destinazioni europee e di valorizzare quelle emergenti in cui si stanno sviluppando nuove iniziative turistiche sostenibili.

Le canditure italiane sono state raccolte dal 1° agosto al 15 ottobre. Le destinazioni Eden che hanno aderito da 27 paesi membri fino ad oggi sono in tutto 350. Le destinazioni candidate potenziano un turismo slow e in periodi e località a minor concentrazione antropica, per favorire la destagionalizzazione e la decongestione dei flussi turistici, offrendo esperienze autentiche e peculiari.

Il processo di selezione si è articolato in due fasi: nella prima, tra il 1°agosto al 15 ottobre, il Dipartimento del Turismo ha ricevuto le domande dei Comuni candidati. Il Comitato Nazionale di Valutazione, presieduto dal Dipartimento del Turismo e costituito da ENIT, ANCI e Coordinamento Regionale per il Turismo, ha esaminato le candidature pervenute sulla base di criteri europei e nazionali, nonché attraverso visite sul territorio per poi selezionare le destinazioni Eden (1 vincente e 4 classificate) da segnalare alla Commissione Europea.

Il processo di selezione delle destinazioni turistiche di eccellenza nel campo del turismo del benessere generà un circuito virtuoso con effetti moltiplicatori connessi ad un incremento dei flussi turistici. A livello europeo, la creazione di reti di destinazioni di eccellenza nei vari Paesi darà visibilità a destinazioni emergenti e potenzierà l’offerta del prodotto wellness.

A livello nazionale, il progetto perfeziona le strategie di politica turistica e costituisce un esempio concreto di collaborazione tra amministrazioni e modello di riferimento per altre destinazioni che intendono promuovere le loro risorse turistiche sostenibili.

Alla presentazione era presente anche la Sottosegretaria del Mibact Lorenza Bonaccorsi: “ Il modello premiato dal “Progetto Eden” – sostiene Bonaccorsi – è quello che più incarna la visione di turismo che abbiamo in mente e che vogliamo portare avanti come Mibact. Improntato alla sostenibilità e alla diffusione su tutto il territorio italiano dei flussi turistici. La forza del nostro sterminato patrimonio è proprio nei nostri piccoli borghi”.

TOP FIVE  COMUNI ECCELLENTI
1. Valdichiana senese – Strada del vino nobile di Montepulciano e dei sapori della Valdichiana Senese (Siena) – 9 Comuni: Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda
2. Alto Reno Terme (Bologna)
3. Duino Aurisina (Trieste)
4. Frasassi/Genga (Ancona)
5. Manciano (Grosseto)

I 30 CANDIDATI italiani erano:
Alto Reno Terme (BO), Barano d’Ischia (NA), Campagna (SA), Caramanico Terme (PE), Casamicciola (NA), Castelforte (LT), Ceresole Reale (TO), Chianciano (SI), Città Sant’Angelo (PE), Duino Aurisina (TS), Forio d’Ischia (NA), Genga (AN), Grotte di Stiffe –San Demetrio né Vestini (AQ), Ischia (NA), Lacco Ameno (NA), Lizzano Belvedere (BO), Loano (SV), Manciano (GR), Marano e Grado (UD-GO), Nesso (CO), Pennapiedimonte (CH), Rocca Massima (LT), San Vito Chietino (CH), Sila (CS), Sovicille (SI), Tortoreto (TE), Valdichiana senese (SI), Valdieri (CN), Valpolicella (VR) e Vasto (CH).

Fonte: Ministero italiano per i beni culturali e per il turismo