Da Piobbico a Montreal: Nicholas Ciuferri, il prof d’italiano che fa il giro del mondo con #Benvegnù

Il Gruppo I Racconti delle Nebbie compresso#MusicaLetteraria – Non è il solito professore il trentenne Nicholas Ciuferri. Se ne stanno accorgendo gli studenti della scuola superiore di I grado di Orciano, come se n’erano accorti quelli dell’Istituto tecnico Giuseppe Celli di Cagli e prima ancora quelli che frequentano l’Istituto Alberghiero di Piobbico dove il docente romano ha, in questi ultimi tre anni, insegnato materie letterarie, italiano e storia.

Nicholas Ciuferri

Oltre alle lezioni, c’è un filosofo-poeta dallo sguardo attento, delicato ma non necessariamente gentile, che gioca in squadra con brillanti musicisti e raffinati cantautori e lascia correre i suoi pensieri sul filo delle note. Nicholas è un artista in tour. Crea letteratura musicale. Sta nei teatri con Paolo Benvegnù e la band “I Racconti delle Nebbie” dove suona il cuneese Riccardo Tesio, inconfondibile chitarrista dei Marlene Kuntz e l’originale compositore elettroacustico di Todi Nicola Cappelletti e sta anche in scena con l’innovativo ed acclamato Davide Combusti, alias “The Niro”, nel nuovo spettacolo “Maledetti Cantautori” dove trasforma le parole in viaggi di vita, di sogni infranti e di speranze. Concerto previsto per il 16 agosto nel cartellone di “Fano Rocca Festival” edizione 2020 curata da Massimo Puliani alla Rocca Malatestiana.

La prossima settimana doveva essere in Canada. Purtroppo la quarantena imposta dalle autorità per chi viene dall’Italia gli ha fatto rimodulare la sua agenda. Annullati tre concerti e il suo intervento ad una conferenza alla Mac Gil University a Montreal sugli anni di piombo in Italia e in Europa. Perché Nicholas ha anche in tasca un dottorato in storia e filosofia contemporanea conquistata in Irlanda con una tesi sulla contestazione negli anni ’60 e ’70 da cui nasce un libro usato come referenza per gli universitari sul filosofo ed agitatore culturale Franco Berardi.

The Niro e Nicholas Ciuferri nel teatro di Mondavio

Oggi vive a Mondavio ma l’anno scorso viveva a Cantiano dove, per due anni, ha organizzato “Alter Alter”, rassegna della letteratura trasversale, con l’associazione “Alter Erebus” fondata da lui nel 2017 ed oggi trasformata in una casa editrice.

«Riconosco che sono anni fecondi questi anni che vivo nella provincia di Pesaro Urbino. Lo spettacolo di musica e narrazione con Paolo (Benvegnù ndr) ed una trilogia letteraria in prospettiva, il mio libro “Alberi”, un altro di prossima pubblicazione. Nel dicembre del 2019 è partito il tour del nuovo spettacolo “Maledetti Cantautori” che narra la vita di artisti da un punto di vista diverso e svela la loro identità attraverso un brano interpretato e rielaborato da “The Niro” . Diventeranno racconti che saranno pubblicati dalla casa editrice  Becco Giallo a luglio 2020. A fine anno – svela – è anche previsto il secondo libro-cd de “I Racconti delle Nebbie”». Il che porta a 29 i racconti totali.

Sempre da Mondavio, per il comune di Marzabotto e la Fondazione Scuola di Pace, sta scrivendo uno spettacolo sull’eccidio di Monte Sole. Stragi compiute dai nazifascisti tra il 29 settembre e il 5 ottobre 1944 in tre comuni in provincia di Bologna. Performance dove reciterà lui stesso il prossimo 25 aprile.
«A Mondavio, a Cantiano – spiega l’artista – ho trovato un ambiente tranquillo, ideale, che rende la creazione artistica più fluida. Ai  miei alunni – aggiunge da prof – cerco di dare gli strumenti giusti per sviluppare il pensiero critico».

Véronique Angeletti@civetta.tv

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.