La Scuola italiana “Italo Calvino” di Mosca cerca un coordinatore didattico: scadenza 3 luglio

download (41)

La Scuola Paritaria Italiana “Italo Calvino” di Mosca cerca un nuovo coordinatore didattico. A tale scopo ha pubblicato un avviso di procedura comparativa per titoli e colloquio motivazionale che, scaricabile anche dal sito Internet dell’Ambasciata d’Italia in Russia, scadrà il 3 luglio 2020. Poiché l’attuale coordinatore cesserà di ricoprire il suo ruolo entro il 31 agosto, l’assunzione del vincitore del bando partirà dal mese di settembre.

La Scuola italiana paritaria di Mosca consta di 4 ordini: Infanzia, Primaria e Secondaria di I e II grado. Il coordinatore didattico di occupa di tutti i gradi ed in particolare: coordina, dirige e vigila sul personale docente in servizio; seleziona il nuovo personale docente e non docente; è responsabile del regolare e corretto svolgimento dell’attività scolastica; supervisiona i corsi serali per adulti, la certificazione Plida e i corsi diurni dei bambini; collabora con il direttore dei servizi generali e amministrativi; collabora con l’Ente gestore per l’efficiente organizzazione della scuola; promuove la partecipazione dei genitori e della Comunità italiana alla vita della scuola; provvede, insieme ai docenti, alla compilazione, all’aggiornamento e alla realizzazione del Piano triennale dell’Offerta Formativa, ai sensi della normativa vigente; convoca e presiede gli organi collegiali previsti dal Regolamento della Scuola con riferimento agli aspetti educativi e didattici; coordina le attività di progettazione e di innovazione didattica finalizzate all’ampliamento dell’ offerta formativa (progetti particolari, educazione ecologica, lingua straniera, psicomotricità, ecc.); propone al legale rappresentante iniziative di aggiornamento e formazione per il personale docente e non docente; anima e incentiva la partecipazione al Programma PRIA di diffusione della lingua italiana in Russia; si raccorda con il Dirigente scolastico presso il Consolato Generale d’Italia a Mosca e con l’Ufficio consolare; cura la documentazione per il mantenimento della parità scolastica e gli altri adempimenti richiesti dal Maeci; cura i rapporti con le altre scuole straniere, le scuole russe, le Università, le Associazioni culturali italiane e straniere; relaziona al legale rappresentante della scuola in ordine alle materie di propria competenza.

Oltre alla attestata qualificazione ed esperienza professionale e competenze didattico-pedagogiche adeguate, non inferiori a quelle previste per il personale docente esperto, i requisiti necessari per ricoprire l’incarico di coordinatore didattico sono: la cittadinanza italiana o di Paese membro dell’Unione Europea; la Laurea magistrale o titolo equipollente; e l’abilitazione all’insegnamento in uno o più ordini di scuola (preferenziale).
Ai fini del bando si otterrà un maggior punteggio in base sia ai titoli di servizio (insegnamento almeno quinquennale in uno o più ordini di scuola (statale o paritaria) o università; incarico svolto di dirigente scolastico/Coordinatore didattico di qualsiasi ordine di scuola in Italia o all’estero; incarico svolto di coordinatore-responsabile di attività didattiche e/o formative presso enti pubblici) si in base ad altri titoli (master/dottorati di ricerca in ordinamenti scolastici europei ed extraeuropei o, comunque, discipline attinenti al ruolo da ricoprire; competenze certificate o verificate tramite colloquio, in lingua straniera, livello intermedio (B2) di russo e inglese).

Le candidature andranno inviare via mail a eg.scuolaitalocalvino@gmail.com e mosca.istruzione@esteri.it entro e non oltre il 3 luglio 2020, con la documentazione indicata nel bando e scaricabile on line.

L’esame delle domande verrà effettuato, sulla base dei CV forniti e dei punteggi suindicati, dalla presidente e da un membro effettivo dell’Ente Gestore, con la supervisione del dirigente dell’Ufficio Istruzione del Consolato Generale d’Italia a Mosca. Al termine, il soggetto prescelto verrà convocato per il colloquio motivazionale on line. L’esito della procedura, con l’indicazione del soggetto prescelto, sarà pubblicato entro il mese di luglio 2020 sulla pagina web ufficiale della Scuola Paritaria Italiana “Italo Calvino” di Mosca e sulla pagina web del Consolato Generale d’Italia in Mosca.
Al termine della procedura con il soggetto esterno sarà stipulato un contratto di lavoro a valenza locale (Federazione Russa) della durata di due anni, rinnovabili.

Fonte Ambasciata Italia a Mosca

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.