Partiti a Fossato di Vico i lavori in viale S. Allende

Via Salvador Allende1Fossato di Vico – Viale Salvador Allende, la strada di accesso principale verso il paese che dall’altezza dell’incrocio di Osteria del Gatto porta verso la stazione di Fossato di Vico-Gubbio ed il centro storico, è pronta per un restyling che metterà in sicurezza il percorso pedonale e stradale. I primi lavori erano iniziati circa due anni fa con il taglio dei pini che per anni avevano accompagnato le passeggiate dei cittadini con la loro ombrosa chioma. Alcuni fusti col tempo erano diventati pericolosi e poco stabili e spesso le nevicate abbondanti ed il forte vento, avevano causato problemi con alcuni rami finiti anche sulla carreggiata. Si è discusso molto, anche pubblicamente, della necessità di interventi risolutivi fino alla scelta, presa non a cuor leggero, di tagliare tutti gli alberi che, tra l’altro crescendo, avevano sviluppato delle radici superficiali davvero devastanti per i marciapiedi e per il manto stradale. Nei giorni scorsi sono partiti i lavori di definitiva messa in sicurezza che consentiranno la riqualifica della zona. Verranno tolti i residui dei tronchi tagliati, riposizionate le piastrelle di porfido saltate che consentiranno di camminare su un percorso finalmente pianeggiante e tolti gli avvallamenti stradali, sempre causati dalle vecchie radici presenti. La strada verrà inoltre asfaltata dall’incrocio fino alla fine del marciapiede all’altezza della curva del campo sportivo.

Viale s allende Fossato di VicoI lavori saranno eseguiti con un finanziamento della provincia e con la compartecipazione del comune. Un intervento tanto atteso dai cittadini che pone fine ad una situazione di disagio e soprattutto potenzialmente pericolosa per i pedoni e gli automobilisti costretti a dei veri e propri slalom per evitare buche ed avvallamenti. Precisa il sindaco Monia Ferracchiato, “l’intervento consentirà di ripristinare la viabilità pedonale e stradale in modo che non ci siano più gli enormi problemi causati dalle radici superficiali. Era nostra intenzione piantare nuovi alberi che non creassero in futuro i problemi attuali ma questo intervento non verrà fatto a causa dei costi che sarebbero lievitati sensibilmente e che ora sono fuori dal nostro budget. In futuro non è comunque escluso che un nuovo viale alberato possa rinascere ma la priorità oggi era quella di mettere in sicurezza il tracciato”.

William Stacchiotti