Sigillo si prepara alla suggestiva “Infiorata”

Sigillo Infiorata programmaSigillo – Mancano meno di venti giorni all’atteso appuntamento con le suggestive infiorate del Corpus Domini, un evento che si tramanda dalla notte dei tempi e che colora, con immagini e quadri dall’alto valore artistico, vie e piazze anche dei paesi più piccoli. Questa tradizione è davvero ben radicata nei nostri borghi, in Umbria ad esempio Spello ne è ormai divenuto il centro per antonomasia, ma nel territorio appenninico da anni il paese di Sigillo, comune alle pendici del Monte Cucco, si distingue per la bravura e l’impegno che gran parte della popolazione mette nella preparazione di veri e propri capolavori. Una grande e preziosissima tradizione, per il piccolo Comune del Parco del Monte Cucco, che si tramanda da generazioni fin dal 1600. Negli ultimi anni l’associazione Sigillo Infiora, guidata con entusiasmo e passione da Simona Mariotti, ha rivitalizzato questa importante manifestazione coinvolgendo tutti i rioni del paese, anche quelli lontani dal centro storico, in uno sforzo collettivo che inizia con largo anticipo nelle settimane precedenti. Donne, bambini, ragazzi ed adulti iniziano la raccolta dei fiori, soprattutto quelli tipici della montagna sigillana, in un clima di allegria e di vero spirito comunitario. Da diversi anni sono state attivate delle manifestazioni collaterali alla festa che mirano a far crescere l’interesse verso questa tradizione in una specie di countdown di avvicinamento al momento clou del Corpus Domini, quest’anno domenica 18 giugno.

Sigillo infiorata 1Da diverse settimane è stata attivata un’Accademia per i piccoli infioratori con lo scopo di insegnare il vero significato della festa sotto l’aspetto prettamente religioso, ma anche le tecniche per diventare un esperto realizzatore di infiorate. Grande successo ha riscosso, anche per l’edizione  2017, il contest fotografico, titolo di quest’anno “Incantami con i fiori”. Tantissime le foto arrivate ma soltanto alcune verranno poi scelte e stampate come dei veri quadri ed esposte.

Evento attesissimo anche quello della cosiddetta “speluccatura”, termine dialettale usato per indicare il gesto di staccare i petali ed altre parti dei fiori raccolti. Questa operazione si svolgerà nel pomeriggio del 16 giugno presso la Casa Benedetta, struttura che ospita numerosi anziani. Quest’ultimi daranno il loro contributo, ma soprattutto saranno coinvolti a pieno nei preparativi, un momento di condivisione e di vera socializzazione. Novità dell’edizione 2017 l’iniziativa del “balcone fiorito”. Nelle settimane che precederanno l’evento i cittadini sigillani verranno invitati a prendersi cura dei propri terrazzi ornandoli al meglio e l’addobbo più suggestivo e colorato verrà giustamente premiato. Sigillo è quindi già in piena preparazione ed, in attesa della giornata tanto attesa, anche l’aspetto culinario avrà lo spazio che merita.

Sigillo infiorata 3Dal 10 al 18 giugno i bar e i ristoranti del paese serviranno menù e cocktail a base di erbe e fiori del Parco del Monte Cucco dei veri virtuosismi culinari per palati in cerca di sapori autentici. Un programma ricco e variegato attende quindi turisti, visitatori e soprattutto gli amanti della fotografia che già nella tarda serata di sabato 17 giugno potranno iniziare a gustarsi i primi quadri in fase di preparazione. Dalla mattinata di domenica tutto dovrà essere pronto per la gioia dei tanti occhi sgranati per l’occasione. Finale dedicato alla parte religiosa della manifestazione che inizierà con la Santa Messa presso la chiesa di Sant’Andrea e proseguirà, dalle ore ore 11, con la suggestiva processione del Corpus Domini che si snoderà per le vie del centro storico fino a raggiungere la piazza centrale del paese addobbata con i disegni dei bambini dell’Accademia dei piccoli Infioratori.

William Stacchiotti@civetta.tv

Categorie correlate: