Tutti uniti a difesa dell’ospedale

2015-07-02-Sanita-620x264Pergola – “Non dobbiamo delegare, non dobbiamo prendere ordini da nessun partito, ma dobbiamo collaborare ed essere attivi portando con chiarezza e semplicità i nostri argomenti”.  La linea della fermezza senza cercare lo scontro a tutti i costi con la Regione è stata ribadita dal presidente di Pergola Unita Mattia Priori in occasione di un convegno organizzato dalla Cisl l’ultimo giorno di luglio sul tema del futuro dell’ospedale di Pergola. “Abbiamo invitato  – ha detto Priori – il consigliere regionale Federico Talè a venire a vedere e toccare con mano la situazione del nostro ospedale. Lo abbiamo chiamato non perché è del PD, ma perché è il consigliere che abita più vicino a noi, quindi direttamente interessato alle nostre problematiche da cittadino, prima che da politico e membro della commissione regionale sanità. Da questo incontro è talc3a83scaturita l’accelerazione  per la nomina del primario di medicina.  Si è detto che era già decisa e che il nostro incontro è stato un teatrino, ma non è così.  Tutti sapevamo del concorso già effettuato, ma sappiamo anche che dal concorso alla nomina possono trascorrere tempi biblici. In accordo con i medici abbiamo fatto pressione per una nomina immediata. Poi ci siamo recati in Regione per consegnare alla giunta regionale e all’intero consiglio una mappa che evidenzia la posizione strategica di Pergola, non in un giorno scelto a caso, ma nel giorno della presentazione di tutte le nuove cariche Asur.Le sorti del nostro ospedale si decidono In Ancona e noi dobbiamo essere presenti – ha concluso il presidente di Pergola Unita – perché questa è una battaglia  di contenuti che vanno ricordati a chi decide”.

Giuseppe Milito

http://pergolaunita.it/blog/2015/07/02/ospedale-basta-strumentalizzazioni/

 

Categorie correlate: