La piacevole scoperta nella cassetta postale del circolo Acli Ora et Labora

nido uccellini circolo AcliFossato di Vico – Sembra proprio che la natura abbia deciso di fare sul serio riappropiandosi con costanza dei propri spazi. La quarantena forzata a causa del coronavirus ha costretto l’uomo, colui che indebitamente ha sfruttato ed occupato tantissime aree e terre del pianeta, a stare chiuso in casa ed inesorabilmente è avvenuto un cambiamento che ha lasciato molti piacevolmente sorpresi. I canali di Venezia sono tornati ad essere limpidi tanto da far intravedere alcune specie marine, dei fenicotteri sono stati avvistati al tramonto nel cielo di Milano, alcuni delfini si sono avvicinati al porto di Cagliari, tanto per fare alcuni esempi fra le miriadi di avvistamenti di questi giorni. La Nasa stessa ha confermato che la concentrazione di biossido di azoto nell’atmosfera è crollata vertiginosamente. Anche Fossato di Vico, nel suo piccolo, ha vissuto un piccolo miracolo della natura. Nei giorni scorsi nella cassetta postale della sede del circolo Acli Ora et Labora degli uccelli, che comunemente i fossatani chiamano “rapaiole”, hanno depositato 5 piccole uova all’interno di un nido davvero ben costruito. Una piacevole sorpresa per gli addetti dello staff del circolo che ora dovranno fare attenzione e curare i nuovi ospiti. E’ vietato imbucare lettere e volantini pubblicitari c’è un nido non disturbare!  Nei prossimi giorni troveremo questa targhetta affissa all’esterno della cassetta, in attesa che i piccoli uccellini, figli dei tempi del coronavirus, potranno liberarsi in volo.

William Stacchiotti