A luglio, lucidate le spade, gli scudi e fate scorta di cibo: prima l’ArcheoCena poi tutti in Battaglia

Tempi di guerra a Sassoferrato. C’è chi lucida le spade,chi prepara scudi ed elmi e chi fa scorta di cibo. Alla pari di Waterloo e di Hastings, sabato 20, sabato 27 e domenica 28 luglio, il parco archeologico Sentinum ritorna ad essere il teatro della Battaglia che nel 295 a.C. aprì la strada del dominio a Roma in Italia Centrale.

Arrivano i Romani e i Piceni e l’alleanza tra Etruschi, Sanniti, Galli, Senoni ed Umbri. E’ la IV Rievocazione della Battaglia del Sentino, detta “delle Nazioni”, evento tra le manifestazioni storiche più significative dell’Appennino umbro-marchigiano.

Spettacolare e suggestivo il “Live History”. Ricostruiti gli accampamenti storici dei Romani e dei Gallo-Sannita dove quasi 200 rievocatori simuleranno e spiegheranno la vita quotidiana nel III secolo a.C. guidati dalla sapiente regia dell’archeologo Gioal Canestrelli di “Ad Pugnam Parati”, costola della Federazione EvropaAntiqva.

Eccezionale, anzi speciale, il programma studiato dal Comune e dalla Pro Loco intorno alla rievocazione. Tanta musica (The Dorlomin, i Senones), un doppio spettacolo di danza, un viaggio nella gastronomia tutta da assaporare nello stand coperto sul campo della battaglia a Sentinum e, una settimana prima, in paese. Il Castello, borgo eletto tra i  “borghi più belli d’Italia”, ospita sabato 20 luglio una cena particolare all’insegna dell’Archeogastronomia e della Cibosofia.

E’ il racconto della cultura millenaria del cibo per ritrovare, insieme, le radici dell’identità del paesaggio coinvolto nella battaglia delle Nazioni. Per richiamare il saper fare della sua gente, di chi ha conservato un seme, una specie, una ricetta e ricordare che in un piatto, è possibile leggere la geografia, l’ambiente, l’economia di un territorio. Insomma per trasformare il buongustaio in un “gastronauta”: qualcuno che viaggia per “mangiare bene” e lo fa pure “con la testa”.

Nel menù, a scelta, Tacconi di fave di Fratte Rosa (presidio slow food), Insalata di Farro Monterosso, Insiccia (salsiccia dell’antica macelleria di Lucio Zucca), Treccia di Suino (Fantasia del Norcino di Fabio Vecchi), Ruota di Coniglio (Macelleria del Corso di Alessio Gismondi e Daniela Mazzoli), Formaggi pecorini alle vinacce, alle foglie di noce, con crusca del Caseificio Martarelli accompagnati da miele e marmellata di mela cotogna, pani d’orzo del “Forno del Borgo” di Sandro Argentati, pane al curcuma del “Forno Romano” di Cristiano Rossi, dolci di farro dei due forni, vino doc e birre artigianali.

Per i gourmet-gourmand, la gara “Alla ricerca dell’olfatto perduto…” dedicato solo ai “nasi” sicuri di riconoscere senza vedere profumi e odori.

Invitati d’onore i rievocatori della Legio II Augusta / Colonia Iulia Fanestris (Fano), i Romani di Attidium Romanum  e i Celti di Serra Sant’Abbondio

PROGRAMMA COMPLETO

20, 27 e 28 luglio 2019
Entrata a offerta libera – Ristoro e Stand Gastronomico al coperto

 

SABATO 20 luglio

– “Dalle forge ai campi di battaglia : la vita quotidiana ai tempi della battaglia delle Nazioni

Conferenza dell’archeologo sperimentale Mauro Fiorentini che, con le sue preziose ricostruzioni storiche, spiega la genialità dei Romani e dei popoli delle Nazioni.

Battaglia delle Nazioni - Sentinum - Sassoferrato Rievocazione Storica - cena archeogastronomicaore 19 – 22 “Cena Archeogastronomica”. Un menù esclusivo a base di fave, farro, formaggi, miele, marmellate, vino e birre agricole ma più di tutto originali pani e piatti di carne studiati dai maestri fornai e macellai sentinati. Piatti ispirati ai sapori antichi, interpretati in una chiave moderna che esaltando la genuinità dell’agro-alimentare del nostro comprensorio evidenzia le sue origini e ricorda quanto verace sia la loro carta d’ identità.

La serata sarà allietata dagli spettacoli

“Et chorus voluntas dei”, le ballerine della “Nuova Agis” di Sassoferrato e le danzatrici del ventre dell’Asd di Pergola

Concerto di musica celtica “The Dorlomin”

Apertura Straordinaria del Museo Archeologico dalle 21 alle 23

SABATO 27 LUGLIO

Battaglia delle Nazioni - Sentinum - Sassoferrato Rievocazione Storica - cena archeogastronomicaOre 15 – Apertura dei percorsi didattici negli accampamenti

Ore 19 – Apertura ricco stand gastronomico al coperto con piatti della tradizione

Presso l’accampamento Gallo-Sannita

il CARRO da Guerra dei nobili Gallici: storia, uso e dimostrazione;
la FORGIA da campo: la lavorazione dei metalli nell’Età del Ferro;
le ARMI dei Galli Senoni e dei Sanniti: panoplia e armamenti delle diverse componenti dell’esercito confederato e delle tribù italiche di Campania, Abruzzo e Molise;
il CONIO dei Galli: l’adozione della moneta presso i contesti celtici e la sua battitura;
la CUCINA dei Galli: preparazione e pietanze tipiche dei Galli Senoni;
l’accensione del FUOCO: l’uso della pietra focaia e dei diversi tipi di esca;
la TESSITURA degli antichi: il ciclo della lana, dalla filatura alla tessitura;
la MEDICINA celtica: strumenti chirurgici e cura di traumi e malattie presso i Galli;
la DONNA nella società gallica: la figura femminile al seguito degli eserciti.

Battaglia delle Nazioni - Sentinum - Sassoferrato Rievocazione Storica - cena archeogastronomica

 

Presso il Castrum Romano

il CASTRUM, l’accampamento fortificato degli eserciti di Roma:
Velites, Hastati, Principes, Triari: componenti dell’esercito romano, armamento;
GIOIELLI e COSMESI nell’antica Roma
la misura del TEMPO e dello SPAZIO, le clepsydrae e la groma dei Romani
la STRADA romana: la viabilità al tempo di Roma antica

 

Ore 19 – Spettacolo: Il TRADIMENTO DEGLI ETRUSCHI

Ore 19.45 – RIEVOCAZIONE DELLA BATTAGLIA DELLE NAZIONI

Ore 22 – Concerto dei “Siegel Senones” – Gruppo della tribù celtica “Senones” appartenente alle terre oggi conosciute come “di Romagna”. E’ nato sotto il segno del “Siegel”, la runa celtica rappresentativa di luce prospera e di buon auspicio e propone una musica molto divertente. Trascinatori, i musicisti fanno scatenare il pubblico con ritmi tribali, melodie vibranti e suoni potenti con tamburi e cornamusa.

Visita guidata del Parco Archeologico SENTINUM alle ore 17

DOMENICA 28 LUGLIO

Visita guidata del Parco Archeologico SENTINUM alle ore 11 e 17

Ore 10 – 16 visita libera ai due accampamenti e incontri con i rievocatori

Musica itinerante dei “Siegel Senones”

Ore 11.30 Stand gastronomico con piatti della tradizione

Battaglia delle Nazioni - Sentinum - Sassoferrato Rievocazione Storica - cena archeogastronomicaOre 16 – Trekking Acquatico lungo il Sentino

Un avventuroso itinerario negli angoli più affascinanti del fiume. Paesaggi Jurassici, lontani dalle spiagge affollate, alla ricerca di percorsi nelle fresche acque del fiume. Là dove l’acqua si imbatte nella roccia e la leviga incessantemente, dove si creano piscine naturali ed anse spettacolari.

Ritrovo: presso Sentinum Bistrot Parco Archeologico di Sentinum SP16, 60041 Sassoferrato AN

DIFFICOLTÀ: T-E turistico escursionistica – Durata percorso: 3 ore e mezzo circa
Lunghezza: 3,5km Tariffa: 8euro (comprende visita guidata con guida AIGAE + Assicurazione).

*A conclusione dell’escursione per chi lo desidera al Parco Archeologico di Sentinum c’è un punto ristoro “Sentinum Bistrot” in cui degustare birra artigianale e vini locali.

➜ PRENOTAZIONI (*OBBLIGATORIA tramite tel. o email):
✎ hiking@happennines.it
☎ +39 0732 956257

L’escursione organizzata da Happennines nell’ambito del progetto Hiking Apennines sarà condotta da Guida Naturalistica ed Escursionistica autorizzata dalla Regione Marche e associata Aigae, Associazione Italiana Guide Ambientali ed Escursionistiche.

Info: pagina fb Pro Loco Sassoferrato

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.